img-slide-001a

EDURISK propone da anni progetti di educazione al rischio nelle scuole, per promuovere conoscenza, consapevolezza e attivare iniziative di prevenzione e riduzione del rischio

I terremoti, le eruzioni vulcaniche ed altri eventi naturali possono essere molto pericolosi per l’uomo, ma che diventino un rischio dipende in buona parte da noi, da come il territorio è vissuto e modificato dall’uomo, dalle scelte che facciamo ogni giorno.

img-slide-001a

EDURISK propone da anni progetti di educazione al rischio nelle scuole, per promuovere conoscenza, consapevolezza e attivare iniziative di prevenzione e riduzione del rischio

I terremoti, le eruzioni vulcaniche ed altri eventi naturali possono essere molto pericolosi per l’uomo, ma che diventino un rischio dipende in buona parte da noi, da come il territorio è vissuto e modificato dall’uomo, dalle scelte che facciamo ogni giorno.

img-slide-001a

EDURISK propone da anni progetti di educazione al rischio nelle scuole, per promuovere conoscenza, consapevolezza e attivare iniziative di prevenzione e riduzione del rischio

I terremoti, le eruzioni vulcaniche ed altri eventi naturali possono essere molto pericolosi per l’uomo, ma che diventino un rischio dipende in buona parte da noi, da come il territorio è vissuto e modificato dall’uomo, dalle scelte che facciamo ogni giorno.

indietroindietro
avantiavanti
top-shape

Le foto del giorno

Terremoto dell’Aquilano del 6 aprile 2009

Sopralluogo nel centro storico per il progetto "Non chiamarmi Terremoto"

Località:
Regione: Abruzzo
Fonte: Archivio EDURISK - progetto Non chiamarmi terremoto"

Terremoto della settimana

“Audies ex latore presentium quam mirabilia et incredibilia damna fecerit terremotus in regno Apuliae. Nam multa oppida fundis corruerunt. Alia magna ex parte collapsa sunt. In Neapoli omnes fere ecclesie et maxima palatia ceciderunt plusquam triginta milia corpora oppressa ruinis tradentur: populus omnis habitat in tentoriis ... Rome die xxviii decembris anno mcccclvi”.